Noi di Sicilia Nuova abbiamo sempre denunciato i tanti furti consumati dal Centro Nord contro i Siciliani e i Meridionali,di cui l’Autonomia Differenziata rappresenta l’ultimo tentativo.

Il partito del Nord del quale fa parte anche il PD hanno chiesto con l’Autonomia differenziata che le tasse prodotte dalle Regioni restassero nelle casse delle stesse per il 90 %.

Questo è stato chiesto dalla Lombardia ,dal Veneto e dall’Emilia Romagna le Regioni più ricche d’Italia .

E’ evidente che lo Stato non avrebbe le risorse per dotare la Sicilia e le Regioni del Sud di quelle infrastrutture e servizi che presenti nel Centro.Nord mancano nel Sud (ammesso che lo voglia fare ).

Il Centro-Nord ha sempre ricevuto maggiori risorse ,sottraendole agli investimenti nel Sud.

Qualche mese fa Giannola ,presidente della Svimez ,l’Ente per lo sviluppo del Mezzogiorno,ha ammesso che negli ultimi 20 anni la Sicilia e il Sud hanno ricevuto 840 miliardi di euro in meno sulla base della percentuale di popolazione rispetto alle altre Regioni d’Italia ,

E’ evidente che le maggiori dotazioni di infrastrutture e servizi hanno reso il Nord più competitivo ed hanno rappresentato un volano per lo sviluppo economico .

Il Sud ,penalizzato,si è potuto sviluppare di meno e da questo deriva  l’altissima disoccupazione e emigrazione in particolare di giovani laureati che avrebbero potuto rappresentare una risorsa per il Mezzogiorno .

Oggi le Regioni che essendo  più ricche  pagano più tasse vogliono che queste debbano restare a loro ,sottraendo ancora una volta risorse a noi

Per poterci difendere e per difendere il futuro dei nostri giovani è necessario che nasca un fronte politico trasversale che possa difendere i nostri diritti ,i diritti dei meridionli, contro la storica arroganza del centro nord

I Siciliani e i Meridionali potremo accettare questo tipo di Autonomia solo dopo essere stati dotati delle stesse infrastrutture .

Questo è lo spirito della Costituzione e oggi anche il volere dell’Unione Europea sulla realizzazione di una coesione territoriale Non possiamo più affidare a nessuno la difesa della nostra Dignità e dobbiamo difenderla in prima persona.

Enzo Maiorana,

Presidente di Sicilia Nuova.

Condividi

Comments are closed